Vivere in un trullo, è un'esperienza unica

Piccole stanze con soffitto a cupola; tetti a cono costruiti di bianchi blocchi di pietra calcarea chiusi da agili pinnacoli dalle forme diverse; larghi muri, bianchi o dai caldi colori, che rendono gli interni freschi d'estate, caldi d'inverno; nicchie ricavate nei muri come scaffali e tutt'intorno una natura antica, dolce, accogliente e odorosa di profumi che cambiano con le stagioni.

In evidenza

Filosofia

Nel suggestivo territorio della Valle d'Itria, un gruppo di amici, con un grande amore verso questi luoghi ha deciso di restaurare ed abitare uno spazio fisico, emotivo, di pensiero e azione scegliendo dimore alternative a quelle quotidiane.
Vivere e lavorare condividendo il proprio luogo di elezione e le proprie conoscenze con quanti avranno il piacere e il gusto di viaggiare, visitare e sostare in questi luoghi è lo spirito che accomuna questi padroni di casa.

Testimonianze

«MAGGIO 2016-
CERCHERO' DI ESSERE BREVE MA E' DIFFICILE ESSERLO DOPO LA BRUTTISSIMA ESPERIENZA CHE ABBIAMO VISSUTO IN QUESTO TRULLO. AL NOSTRO ARRIVO OLTRE LA PROPRIETARIA CI HANNO ACCOLTO LE BISCE CHE SI AGGIRAVANO VICINISSIME AL TRULLO, SIAMO RIMASTI QUASI UN GIORNO SENZA LUCE ED ACQUA SENZA ALCUN PREAVVISO, DAVANTI AL TRULLO NON C'E NEMMENO UNO STRACCIO DI OMBRELLONE PER STARE UN PO' ALL'OMBRA PER IL PRANZO,CI SONO INVECE UN DONDOLO E 2 SDRAIO ANNI '70 E UN LETTO FATTO CON DEI BANCALI SCROSTATI CON UN MATERASSO BUTTATO SOPRA,IL PIUMINO DI UN LETTO ERA SGUALCITO E STRAPPATO,CI SONO CANI CHE ABBAIANO AD OGNI ORA DEL GIORNO E DELLA NOTTE, LA STRADA PER ARRIVARE AL TRULLO E' MOLTO DISSESTATA E SE NON AVETE UN FUORISTRADA AUGURI, IN MEZZO AD UN ULIVO SECOLARE DAVANTI ALL'INGRESSO CI SONO INFILATE SCOPE DI VARIO TIPO E CIGLIEGINA SULLA TORTA: DURANTE UN TEMPORALE CAUSA IL FORTE VENTO SI E' ROTTA UNA GIARA E I PROPRIETARI SENZA TANTE PAROLE HANNO PENSATO BENE DI NON RESTITUIRCI I 200 EURO DI CAUZIONE CHE GLI AVEVAMO LASCIATO AL NOSTRO ARRIVO NONOSTANTE IL DANNO NON SIA STATO PROVOCATO DA NOI. E PER AVERE UNA RICEVUTA SIA DEL SOGGIORNO CHE
DELLA CAUZIONE ABBIAMO DOVUTO FARE VARIE TELEFONATE CON LA SIG. FERRANTE.
MORALE DELLA FAVOLA.... ALLA FINE LA SIG. DE GIROLAMO SI E' TRATTENUTA I 200 EURO DELLA CAUZIONE IMMOTIVATAMENTE SENZA NEMMENO ASCOLTARE LE NOSTRE RAGIONI ANZI MENZIONANDO POI SUCCESSIVAMENTE ALLA NOSTRA PARTENZA ANCHE UN DANNO AD UN GANCIO DELLA PORTA...... E LE RICEVUTE CHE HO AVUTO VIA MAIL SONO CARTA STRACCIA IN QUANTO NON SONO NUMERATE. UN COSIGLIO SPASSIONATO: SCEGLIETE UN'ALTRA STRUTTURA MAGARI CON UN LOCATORE PIU' CORRETTO.»

Barbara - 07 giugno 2016
 
 
  • Legambiente
  • Parco Naturale Regionale Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo
  • lonely planet
  • gay friendly
^